Sinastria - un esempio pratico di affinità di coppia


Parto con una necessaria premessa. La comparazione tra due Temi Natali andrebbe effettuata solo dopo aver  effettuato un’approfondita analisi di ciascuno dei due temi preso singolarmente, dal momento che solo  in tal modo si ottengono le informazioni basilari sull’atteggiamento “affettivo” generale di un individuo, gli ambiti specifici in cui si esplicano le sue pulsioni, la tendenza ad instaurare relazioni di breve o lunga durata,  l’eventuale negazione dei rapporti inter-personali con l’altro sesso. Ad ogni modo proverò a fare qualche riflessione su una comparazione sinastrica tra due individui ad essa interessati e che chiaramente rimangono anonimi.

Aggiungerò una F ai Pianeti di lei e una M a quelli del soggetto di sesso maschile.

Si nota subito il Sole M congiunto alla Luna F (orbita poco meno di 4°). Non ci vuole una grossa esperienza per affermare che si tratta di uno splendido aspetto, ai fini sinastrici, anzi quando presente nel singolo individuo può generare una serie di complicazioni. Oltretutto la congiunzione è nel “verso giusto” dal momento che la parte maschile di lui si unisce alla parte femminile di lei e per completare l’opera si realizza nel Campo V:  quindi oltre ad essere favorita l’intesa psicologica, è favorito l’inizio di un rapporto e, se posso permettermi, molto probabilmente sarà passionale. Può darsi che lui lo viva come un azzardo ma il tutto eventualmente si svolge in un clima leale. E’ interessante notare che il Sole F cade nel suo Campo I, e tradizionalmente questo è un ulteriore elemento che rafforza l’intesa, ma esiste il pericolo che lei metta in atto dei tentativi (più o meno consapevoli) di condizionamento generale dell’altro.

Passando al quadro intellettivo, è presente un bel trigono tra i due Mercurio, che è indicativo di una armonia intellettiva e di un atteggiamento mentale analogo nell’approcciarsi ai problemi (la cui risoluzione può però avvenire in modo radicalmente diverso), a volte anche gli interessi culturali possono essere simili o il tipo di intelligenza che si riscontra. 

Da notare anche i due trigoni reciproci Sole F – Mercurio M e Sole M con Mercurio F  (un po’ larghi), evento che sebbene non infrequente allorché i due Mercurio contraggono un trigono (per le note caratteristiche dell’orbita di Mercurio), completa proficuamente il quadro giacché questo accordo intellettuale può trasformarsi in un vera e propria sintonia dei due core personologici., il che conferma abbastanza il “messaggio” della congiunzione Sole M – Luna F. Rafforzativo sul versante comunicativo il trigono Mercurio M sull’ ASC F ma soprattutto molto bello anche l’”incontro” tra Mercurio M e Luna F (di nuovo nel V Campo…) che sembra voler indicare e rimarcare la capacità di lui di percepire in maniera intensa (fondo Fuoco-Sagittario) ed efficace il mondo emotivo di lei, “afferrare” la sua sensibilità. Il pericolo di questa congiunzione in ambito sinastrico è l’instaurarsi di un rapporto Madre-Figlio.

Molto bello e delicato il sestile Sole F con Venere M, esso favorisce il coinvolgimento reciproco e in particolare la disponibilità a “investire” affettivamente nell’altro.  Caratteristici anche il trigono Giove M – Venere F  e il sestile Giove F – Venere M che sembrano piazzati lì appositamente per creare un circolo virtuoso che si autoalimenta poiché rappresentano il presupposto fondamentale per la soddisfazione reciproca nel rapporto, l’impostazione di un clima sereno e ottimistico e un generale senso di fiducia nell’altro. 
In questo caso particolare è fondamentale essendo coerente con la decisa presenza di Corpi di lui nel Campo V di lei, indice di lealtà (come accennavo sopra). Allorquando invece lo Zodiaco ci manda segnali discordanti, bisogna iniziare a preoccuparsi! 

Il sestile Urano F – Venere M aggiunge una nota di anti-conformismo che a mio avviso non guasta mai, confermata da Urano M in trigono all’ASC F. C’è anche una nota “seriosa”, rappresentata dal trigono di Saturno F all’ASC M che sembra un po’ stonare col quadro generale;  di solito  ha effetti positivi quando tutto nel complesso depone a favore di una spiccata instabilità, poiché, sebbene un po’ barboso, aggiunge un’utile componente di fissità al rapporto.
Le uniche note dolenti, sarebbero la presenza dell’ASC M nel Campo VIII di lei e dell’ASC F nel Campo VI di lui, posizioni non particolarmente significative ai fini sinastrici.
Quindi il quadro complessivo è molto buono a mio avviso, naturalmente parlo in potenza, giacchè non conosco i rapporti che intercorrono tra di voi, e come nel Fato Astrale individuale, è sempre necessaria la componente volitiva, che svolge un ruolo importante almeno quanto quello dei determinanti astrologici.

Una cosa che però non mi sento di nasconderti è che questa breve comparazione che ho effettuato ha un unico principale difetto: è troppo buona. Non ho trovato aspetti astrologici negativi significativi tra i Corpi celesti! E’ una situazione piuttosto rara in ogni caso. C’è la Tesi, ma senza Antitesi, non si può giungere alla Sintesi e per un rapporto duraturo è fondamentale raggiungerla. Opposizioni e quadrati servono a creare quel dissidio, quella pars destruens  che poi ti porta verso nuovi obiettivi, mete sempre più elevate e una conoscenza sempre più intima. Non c’è da preoccuparsi ad ogni modo. Lo Zodiaco ci avverte e basta, se poi c’è la Volontà, l’Antitesi la creiamo noi stessi.


N.B.: ho volutamente omesso l’analisi dell’affinità sessuale e di Lilith.


Soggetto maschile
Soggetto femminile













Nessun commento:

Posta un commento