Visualizzazione post con etichetta tavola smeraldina. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta tavola smeraldina. Mostra tutti i post

MAGIA



Il corpo umano è costituito da diversi organi ubicati ciascuno in uno specifico distretto.
Ognuno di essi svolge le funzioni cui è deputato.  Sappiamo inoltre che gli organi, anche i più distanti, si influenzano reciprocamente mediante un network connettivo al punto che agire su uno di essi significa spesso provocare degli insospettati effetti su di un altro.

Ciò che è in alto è come ciò che è in basso, e ciò che è in basso è come ciò che è in alto, per fare il miracolo della Cosa Unica[1].

Questo principio fondamentale stabilisce che l’Uomo (il microcosmo) è come l’Universo (il macrocosmo), cioè sono analoghi, ovverosia funzionano alla stessa maniera.

Punti equinoziali e Porte Solstiziali

Si avvicina anche quest'anno (finalmente!) l'equinozio di marzo, che per noi abitanti dell'emisfero settentrionale, corrisponde all'equinozio di primavera. Poco importa se sarà alle 23.21 del 20 marzo, quel che conta è che esso rappresenta da millenni un momento topico per numerosi popoli, alcuni dei quali fanno coincidere con esso l'inizio dell'anno (per es. gli iraniani), per altri è un giorno di festa nazionale (in Egitto, Giappone) e, in un'ottica antropomorfica, viene considerato il giorno del concepimento di Gesù. Saremmo tentati di affermare che rappresenta anche "l'inizio" dello Zodiaco ragionando in un'ottica moderna e legata al ciclo stagionale, ma sicuramente l'equinozio di marzo corrisponde al punto di mezzo del cammino "ascendente" del Sole verso nord, percorso che raggiunge il suo apice con il Solstizio d'estate, che segna l'inizio del Segno del Cancro. Di converso, dal Solstizio d'estate al Solstizio di inverno si svolge la fase "discendente" del percorso solare (verso sud) che termina appunto con l'inizio del Segno del Capricorno. 
Possiamo considerare i due Solstizi